cucublog

curiosità & cultura

Napoleone buongustaio

1 Commento

Si dice che Napoleone ne fosse ghiotto e ne abbia abbondantemente gustati durante la sua permanenza sulle colline di Rivoli, in occasione della battaglia qui tenutasi nel gennaio del 1797 …sarà vero?
Quel che è certo, è che l’asparago è un “frutto” tipico di questa stagione.
Il suo nome deriva dal greco “aspharagos”, a sua volta derivante dal persiano “asparag”, che significa germoglio. Si tratta di un cibo gustoso e leggero, con proprietà diuretiche e adatto a qualsiasi dieta, poiché privo di calorie e colesterolo.
Il Veneto è terreno idoneo alla sua coltura e una varietà particolarmente rinomata è proprio quella dell’asparago bianco di Rivoli Veronese (VR). La sua caratteristica principale è per l’appunto il colore, determinato dalla profondità alla quale è coltivato, maggiore rispetto alle altre tipologie di asparagi.
Sono svariate le ricette per gustarlo : lessato e accompagnato da uova sode, piuttosto che in pinzimonio; in un cremoso risotto; in zuppe o vellutate; come ingrediente base di una frittata; come contorno di carne o pesce.
Alternativa che ho sperimentato già un paio di volte, è una fragrante torta salata di pasta sfoglia o brisèe.

n

Ingredienti per la farcitura : un mazzo di asparagi, 3 uova, 100ml di panna di soia da cucina, parmigiano e ricotta affumicata di capra grattugiati, curcuma, curry, maggiorana.
Spuntate appena il fondo degli asparagi e pelateli (con il pelapatate, dal fondo fino quasi alla punta. In questo modo risulteranno teneri e non ci sarà altro scarto); tagliateli a tocchetti e stufateli 20 minuti in padella con olio, sale e pepe q.b. . Una volta raffreddati, potete unirli al composto ottenuto nel frattempo mescolando insieme tutti gli altri ingredienti (le spezie/aromi e i condimenti vanno regolati a proprio gusto). Infornate a 180° per un’oretta.

P.S. Ho fatto anche la vellutata (secondo la “ricetta generale” che trovate qui https://cucublog.com/2013/02/12/riscaldiamo-gli-animi/ ) e ho scoperto che ci sta bene una spolveratina di cannella  😉

Autore: cucublog

curiosità, cultura, condivisione, partecipazione, spontaneità, sorrisi, entusiasmo, passione, letture, poesie, fotografia, architettura, design, arte, mostre, musei, viaggi, cucina, ricette, sperimentazioni ;-) , innovazione, rinnovamento, evoluzione, gioia, solarità, informazione, ..... :-)

One thought on “Napoleone buongustaio

  1. Sono una testimone oculare olfattiva e gustativa della bontà di questo piatto.
    Ha un sapore deciso ma delicato; è nutriente ma leggero; si presenta molto bene e la sensazione in bocca è sorprendente.
    Sembra anche facile da preparare …. ma offerto è il massimo!
    Grazie di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...