cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Segni

E poi i segni che compongono lettere e parole vengono sostituiti da altri, che compongono un linguaggio diverso, ma comunque fortemente comunicativo, forse di più… per chi sa cogliere più ancora.
E prendi in mano una penna, una matita senza quasi rendertene conto e nel non-tempo in cui ti dedichi al foglio tutto il resto intorno si spegne, si sospende.
Una volta finito, ritorni, qui, in te e la meraviglia della tua espressione, quella sul tuo volto, negli occhi e quella che hai manifestato nell’esprimerti con questo nuovo linguaggio, sono lì, unite in istanti di consapevolezza che non ti aspettavi.