cucublog

curiosità & cultura


1 Commento

Cielo

Dopo le grandi burrasche di ieri, il cielo oggi è completamente azzurro, di un’intensità che pare quasi finto.
Trafigge il petto, sposta il cuore più in là.
Lascia leggerezza e densità, un’equivoca opposizione, con un nuovo equilibrio.
Le foglie, ridono al sole e al vento, invitano ad una danza, radici aeree per un giorno.


1 Commento

Mattina di cristallo

Poco fa, facendo colazione osservavo il paesaggio fuori dalla finestra.
Già da due giorni, la notte ghiaccia e al risveglio la meraviglia: tutto è bianco, come avesse nevicato. E quando il sole sorge e illumina i campi, sembrano di cristallo. Stupendo.
Poi qualcosa, un movimento ha richiamato la mia attenzione. La prima pianta davanti casa sta lasciando cadere le foglie. Proprio ora. La guardo e nevica; foglie non ancora gialle, ma di un tenue verde appassito, cadono. E’ sempre l’ultima, la più ostica, ma infine anche lei si arrende, si abbandona al ciclo delle stagioni.
La guardo e mi dico che, contrariamente a quanto si potrebbe pensare/sentire, non è triste, anzi. Lo spogliarsi del suo abito, per ricevere meglio i più deboli raggi invernali, è leggerezza, è libertà, è istinto, è vita. Preannuncia già l’avvenire: lascia posto a nuovi germogli, a foglie fresche, a rinnovato nutrimento e riparo per altri.
Gli alberi ci possono insegnare molte cose.

IMG_1478