cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Momenti di insostenibile saggezza

Vi è mai capitato, in una giornata oziosa e molle, di quelle che ti va anche bene non far niente, che qua e là, tra un non-pensiero e un altro, emergano lampi di luce inaspettati seppur tanto attesi?
E caspita, ti scoccia quasi!?! Ma che cavolo, proprio oggi?? Oggi che avevo scelto di seguire quest’onda morbida di fannullismo, quest’eco ovattante nella testa.
Non puoi tornare domani? O un altro giorno, non troppo in là…
No?
E quindi che si fa? Ti scrivo da qualche parte e ti ritiro fuori all’occorrenza? Ti fotografo e ti conservo tra qualche pagina? …vedendo bene di ricordarmi poi quale, pagina, libro, mica che quando è il momento giusto….trac! non mi ricordo più dove sei.
Oppure… non so. Hai qualche suggerimento?
No eh..?! Già è stata una fatica arrivare fin qui dici. Eh ho capito, ma una soluzione la dobbiamo trovare.
E se ti dimenticassi, poi quanto ci metti a fare il giro e tornare?
Perché torni, vero? Non funziona così, che seppure in forme e modi diversi, tornate sempre?
Si, perché in fin dei conti, le domande son sempre quelle, perché si sa : la mente mente e ci confonde, gioca giochi astuti, meschina-mente.

 


Lascia un commento

Oggi il Sole. Fuori e dentro


“E se fosse diverso?

Diverso da come penso, da come credo di pensare.
(Forse) ho paura ad ammetterlo…
La mente mente, crea tranelli, prove insidiose e meravigliose, meraviglianti e disorientanti.
Seduta al bordo del fiume, l’acqua che scorre ha irrigato le pieghe dell’anima, ha abbeverato la pelle ad un sole anticipato di primavera.
E la mente allora, scossa dall’inusuale risveglio, ha registrato la ritrovata informazione : io voglio, io posso.
I passi verso casa ora saranno diversi, la strada morbida, sorridente.
In un giorno di sole d’inverno. Un giorno di-verso”.  SZ


3 commenti

L’illusionista

Nelle mie scorribande in rete alla ricerca di mostre interessanti da andare a vedere e da consigliare, questa mi era sfuggita. Fortunatamente un’amica me l’ha segnalata. Grazie Sere!
Escher, maestro di grafica, di illusione, di segni, di giochi, matematico, scienziato, …ispiratore anche di tatoo  😉

http://www.palazzomagnani.it/2013/07/lenigma-escher/

A me è sfuggita… ma a chi altro? Ho indagato un po’ e ho accertato che questa iniziativa non ha avuto e non ha la pubblicità che merita. Mi chiedo come mai, vista la sua valenza.
Meccanismi della logica (?) del sistema…
Sovvertiamo il sistema: tutti a vedere Escher!  …a farci illudere un po’, a non capire per poi comprendere, a scoprire stanze segrete della nostra mente, che con un clik meraviglioso si aprono inaspettate  🙂

2


Lascia un commento

Etimologia #9 : SALUTE

Deriva dal latino “salus” (a sua volta proveniente da “salvus”, ossia salvo) e significa salvezza, incolumità, integrità.
Salute indica quindi una condizione di benessere completa, che riguarda corpo, anima e mente.
L’OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità,  http://www.who.int/en/ ) ha definito la salute come uno “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia”. Definizione assolutamente appropriata direi, che coinvolge infiniti aspetti.
Mi sembra di osservare in giro che “in tempi di crisi”, le persone finalmente prediligano la qualità, della vita in generale e facciano quindi scelte più coscienti, coscienzionse, mirate, salutari. Essendo l’argomento così complesso, anche queste scelte lo sono, variegate, molteplici, con motivazioni ed effetti diversi. Ma hanno in comune un denominatore: si opta per ciò che fa stare bene, che non significa solo essere sani a livello fisico, ma anche preferire oggetti, abbigliamento, cibo, attività nel tempo libero, lavori, … che ci fanno sentire bene, con noi stessi e con gli altri, possibilmente sereni, felici, appagati, soddisfatti, …
La salute quindi ce l’abbiamo, ma va mantenuta, curata, evoluta. Non dobbiamo darla per scontata e renderecene conto solo quando qualcosa non va, quando magari prendiamo un malanno e pensiamo sia solo una questione del corpo.
L’attenzione su questi argomenti è cresciuta nel tempo e ha coinvolto molti settori (tutti direi, o quasi…): sanità, scienza, psicologia, società, socialità, fede, lavoro, arte, istruzione, educazione, cucina, sport, ….
Sono  molte infatti le iniziative interessanti in giro :

http://www.viveresaniviverebene.it/

http://www.biosalute.eu/

http://www.bergamoscienza.it/ITA/Homepage.aspx

http://www.salonecibosicuro.it/

http://www.festivalscienza.it/site/home.html

http://www.fierabolzano.it/fieraautunno/

http://www.naturalexpo.it/

http://www.cibus.it/


Lascia un commento

Etimologia #6 : IDEA

Il termine deriva dal greco “idein”, ossia “vedere”, ed è strettamente correlato a “eidèo”; entrambi indicano la visione, l’immagine, l’intuizione.
“Ogni risultato dell’attività del pensiero, sul piano teorico o pratico. Contenuto mentale elementare corrispondente ad un’entità possibile”.
Nell’immaginario collettivo, si vede una lampadina accendersi sulla testa di chi la esclama. In effetti si genera energia, si da motore a qualcosa di nuovo, rinnovato, ritrovato, risolto.
E’ un seme, ma è già un frutto. Nasce essa stessa da qualcosa, probabilmente da un caos semi-conscio di tante idee tra le quali il rumore di una emerge sulle altre e allora la si coglie. E poi genera altro, non più teorico, ma pratico, fattivo, realizzabile e realizzato. Si completa.
Nel suo percorso capita pure che inneschi altre sue simili, o lasci degli spazi nei quali se ne inseriscono altre, diverse, seppure sue figlie. E così via…
Fin dalle origini, sono diverse le interpretazioni in merito al concetto di idea.
Platone sostiene che si tratti dei “veri reali”, modelli immutabili e universali, forme perfette della mente. Hegel sostiene che l’idea di una cosa costituisce l’essenza della stessa, una tipicità intrinseca che per realizzarsi deve uscire da sé, manifestarsi concretamente. Kant pensa che siano dei ragionamenti dettati dall’esigenza umana di oggettività…..
Tutte idee. E sempre se ne sviluppano di nuove in merito. Nel pieno rispetto della loro peculiare caratteristica: l’innesco, l’innesto.
Ulteriore chiarezza, altri spunti, nuove idee  😉  si possono trovare anche qui :

http://www.festivaldellamente.it/