cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Passaggio

Una casa semivuota mi ospita ancora questa notte.
Una casa semipiena mi attende ormai in questi prossimi giorni.
E’ un passaggio. Uno grande stavolta.
Sarebbe certo successo, ma non pensavo così.
D’altra parte, tante cose prima d’ora non le pensavo così, o nemmeno le pensavo.

Niente è certo.
Solo quello che ho tra le mani: sogni, desideri, ricordi, …
Stringo e libero, allo stesso tempo: passato, presente, futuro.
Tutto può essere e il tempo non esiste.
Non esistono limiti, divieti, giudizi.

La libertà è quella che ti costruisci,
quella che ti concedi,
quella che scopri d’improvviso,
come qualcosa che trovi per caso
e qualcuno ha voluto conservare.

 


Lascia un commento

Letargo…

Che fatica a volte in questi giorni!?
A questo punto dell’anno, la fine dell’inverno si fa sentire, così come l’arrivo della primavera.
Questo passaggio è forse il più ostico…Ti senti come appena svegliato dal letargo… sopito, ancora addromentato, “stiracchioso”, con ancora taaaaaanto sonno!
Come quei giorni che ti svegli e sei già stanco  😐  pesante proprio come un orso  😀
In altri momenti invece la primavera ti stuzzica…  😉
Dai! Forza e coraggio! Buon risveglio  🙂


Lascia un commento

Vado in crisi. Cambio forma.

E’ stato individuato un “indice delle forme” in campo architettonico, ossia è stata svolta e confutata un’indagine secondo la quale le forme in architettura mutano in base ai cambiamenti della società, cambiamenti forti, di carattere economico, sociale, storico, …ovviamente correlati :

http://www.archdaily.com/433667/if-skyscrapers-predict-crises-what-do-donuts-tell-us/

http://www.ft.com/intl/cms/s/2/3b3aa566-157a-11e3-950a-00144feabdc0.html#slide6

Mi pare giusto e mi sembrerebbe anche logico : perchè mantenere forme e modi che rispetto ai tempi, a quel che ci circonda, a quello che sentiamo sono superati?
Non è una questione di adeguamento, che mi sa di “adagiamento” e rassegnazione, ma di adattamento (la sfumatura è leggera ma importante), che per me significa aggiornamento, evoluzione, armonizzazione.
Dovrebbe essere così in tutto, per tutti. Una situazione di crisi è in un certo senso una guarigione, una metamorfosi, un passaggio da una stato “consumato” ad uno nuovo, potenziale e potente.


1 Commento

Etimologia #8 : CAMBIAMENTO

Mi dicono che fuori (io sono ancora qui nello stand-by… ma finalmente c’è una luce all’orizzonte… 😉 ) …che fuori è caduto il governo.
Non so lì, ma qui non ha fatto un gran rumore…
Però ho pensato fosse cosa buona dare un’occhiata alle notizie in merito e, come immaginavo, è tutto un botta e risposta di scommesse/azzardi su cosa accadrà, quando, come, perchè, chi…
Una parola è molto ricorrente ovunque, da chi osannata, da chi auspicata, da chi temuta… : cambiamento.
Sostantivo del verbo cambiare, dal latino tardo e di origine gallica, significa sostituire, modificare, trasformare, mutare, rendere diverso.
Possiamo fare di meglio: passaggio, bardo, evoluzione, rivelazione, manifestazione, miglioramento, rinnovamento, …
Si dice tanto in giro che si vuole questo benedetto cambiamento, ma cosa si fa? e cosa non si fa? cosa bisognerebbe fare e cosa no?
Quando si entra nel campo della politica, non so mai cosa fare… E’ una materia che non mi ha mai appassionata, non nel senso che non mi incuriosisca (ci mancherebbe!? sono ben poche le cose che non muovono la mia curiosità 😉 ), ma nel senso che… mi muove altro: tensione, ansia, nervossimo, a volte rabbia… nel vedere come le cose ristagnano, fagocitano, talvolta marciscono.
Ma io cosa posso fare? C’è chi sostiene che bisogna farsi sentire, agire, scuotere con forza… chi invece si rassegna al fatto che nulla serve a smuovere  la situazione… chi ancora invita a partire dal proprio piccolo, dal proprio attegiamento e modo di agire quotidiano.
Io propendo per l’ultima, ma rimane il pensiero che ci sono delle persone che hanno il potere (perchè gliel’abbiamo dato) di decidere anche per noi.
Chissà… loro avranno voglia di cambiamento? sarà arrivato il momento?
Ho recuperato alcune citazioni che mi hanno colpito, che racchiudono input/segni/inviti interessanti :

“È anzi l’assenza di cambiamento che favorisce la malattia perché non coltiva la nostra capacità di reazione”.  Franco Berrino

“Il cambiamento, pur con tutti i rischi che comporta, è la legge dell’esistenza”.  Robert Kennedy

“Ma naturalmente per capire i cambiamenti della gente, bisogna amarla”.  Pier Paolo Pasolini


Lascia un commento

Sosta al museo

Avevo visto l’articolo già un paio di settimane fa…

http://www.archinfo.it/plessi-museum-al-passo-del-brennero-carlo-costa/0,1254,53_ART_8938,00.html

..ma ho aspettato di poter constatare di persona. Ieri infatti mi sono trovata a passare per il Brennero e proprio al Passo, appena prima della vecchia dogana, si trova questo nuovo Museo, che costituisce il primo caso di spazio espositivo lungo un percorso autostradale.
L’ho trovata un’idea assolutamente buona ed originale, che offre nuove possibilità ai viagiatori, sostiene la cultura, apre nuove prospettive.
Curiose poi le possibili correlazioni con la localizzazione: una (ex) frontiera, un passaggio, un varco, un andare oltre confine…. interessante.
Non ho avuto modo di fermarmi a visitare, ma magari rientrando….  😉