cucublog

curiosità & cultura


1 Commento

Partire dalle piccole cose

Lo si diceva giusto qualche giorno fa con una cara amica: per il cambiamento non servono chissà quali rivoluzioni, ma basta partire dalle piccole cose!
Farsi un programma, giornaliero o settimanale, che includa cose che necessariamente vanno fatte, altre che è bene fare, altre ancora per il solo piacere di farle, perchè ci fanno stare bene, perchè bilanciano tutto il resto. E ci portano un passo più in là, a vedere che i problemi che ci sembravano insuperabili, sono poca cosa in verità, risolvibili, forse nemmeno più problemi  😉
(Lo scrivo e lo dico, ma anch’io imparo ogni giorno. Ricordatelo sempre: quando qualcuno scrive/dice qualcosa, lo fa prima di tutto verso se stesso!).
E penso abbiano fatto così anche i protagonisti di queste interessanti realtà: sono partiti dal loro piccolo, dalla via, dal borgo; hanno costruito ogni giorno un pezzetto, hanno coltivato il cambiamento come una piantina da accudire e far crescere nel tempo.
Il cambiamento non è un attimo, non è istantaneo, non è necessariamente evidente: il cambiamento è un percorso e passa da molte crisi.
Bravi, ben fatto!