cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Carmen

L’ho sognata l’altra notte. E mi ha dato “dei buoni consigli” che hanno dato frutto!! Grazie!!!!  🙂
L’amica della nonna Aldina.
Nella foto che ho sul mio album, siamo sedute fuori, all’albergo dove andavamo sempre a Viserbella.
Sono legata a quella foto… E nel sogno, iniziava tutto proprio da quella situazione.
E’ stato il pretesto per riprendere in mano l’album e sfogliare un po’ di ricordi…
Grazie una seconda volta quindi  🙂
Bello come così passato, presente e futuro si siano incontrati per un istante, per proseguire poi, ognuno per la sua strada.
Una foto per il passato, per il ricordo di un bel momento; degli indizi per il presente, per ricordare di non smettere mai di sognare; un regalo per il futuro, da condividere con gioia.
Grazie! Faremo un brindisi alla tua salute  😉
Ciao Carmen!!

 


4 commenti

Aggiornamento valori

Continua a ronzarmi in testa una cosa letta in Twitter la settimana scorsa, una provocazione:
“Molti si lamentano che non ci sono più i valori di una volta. Il problema invece, è che ci sono ancora”.
In effetti, se tutto cambia intorno a noi, tutto “deve” cambiare, valori compresi.
Penso che l’autore intendesse dire che vanno aggiornati.
Ecco si… e non ci piove!
Altrimenti, è come quelle signorine che per forza di cose vogliono entrare nella 44, quando invece porterebbero la 46, almeno…  😉
Ma allora: accettare, adattarsi, accogliere?
Forse siamo troppo ancorati al passato, poco visionari del futuro, …sicuramente astigmatici del presente.
Rivoluzioniamo i valori! ..ma che ce ne siano!  🙂

 


1 Commento

Happy birthday!

Domani è il mio compleanno e cadendo ormai in prossimità della fine dell’anno, è tanto più naturale fare un bilancio di questo 2013.
Quante cose sono successe in questi mesi… Le “prove d’azienda”, grande esperienza sotto diversi punti di vista; il blog: la meraviglia, la soddisfazione, la gioia, la commozione; le attività connesse al blog, le prime sperimentazioni ed i progetti futuri (tanti, belli, concreti); gli amici, emozioni, condivisioni delicate e forti, stima e affetto; tanta gente nuova conosciuta, incontrata, con chi c’è stato più scambio, con chi meno; qualcuno se n’è andato, più o meno… qualcuno ce l’ho mandato… ; le malattie/guarigioni, mie e di familiari; i viaggi, le trasferte, gli spostamenti; le voci, gli occhi, gli abbracci; le telefonate, le lettere, le mail; ……..
Quante cose. Senza mezza misura: o belle, o… “diversamente belle”  😉
Grazie a tutti, a tutto, di cuore!!
Grazie dei sorrisi, delle mani, delle parole, degli sguardi, dei commenti, delle critiche, delle risate, delle discussioni, delle litigate, dei pianti, delle corse, dei giochi, degli scherzi, dei lavori, degli incontri, degli insegnamenti, degli apprendimenti, degli scambi, dei silenzi… Grazie!
E grazie a me. Perché quest’anno mi sono messa parecchio in gioco, in discussione, maggiormente manifestata, più compresa, accettata e anche voluta… Un po’ di montagne russe insomma, magiche sorprese e sorprendenti conferme.
Un gran bel mix, proprio come sono io. Grazie.
E l’anno che arriva, quello nuovo, quello che comincia il giorno dopo?
Io sono miope, porto gli occhiali da molto tempo ormai, che mi aiutano a vedere lontano si, ma non così lontano, quindi chissà…
Mia mamma, miope anche lei, ha deciso di non portarli più d’abitudine, ma solo all’occorrenza e mi ha suggerito di fare altrettanto, di sperimentare la mia vista naturale quotidianamente.
Nello sforzarmi di guardare lontano, forse a volte ho perso di vista il vicino. Le piccole cose intorno, gli altri sensi, le percezioni. Per il nuovo anno vorrei ritrovarli. Poi magari mi aiuteranno a vedere meglio anche lontano  😉
E se dovessi scegliere una cosa da augurarmi per i giorni che verranno, la so, non ho dubbi : un po’ di leggerezza, nel cuore, nella mente, … perché no, anche nelle azioni  😉  Quella sana leggerezza che con un sorriso ti porta a superare limiti e confini senza neanche che tu te ne accorga. E poi te ne rendi conto e con una bella risata ti dici : “Ma perché cavolo non l’ho fatto prima??”. Ah ah!!  😀
Buon compleanno a me!  😉
E grazie ancora!  🙂

 


3 commenti

La finestra sulla vita

Seduta in cucina, guardo fuori dalla finestra.
Sono fortunata, ho una bella vista, vivo in un bel posto.
E anche se ancora non posso uscire, posso godermi la splendida giornata di oggi, l’aria e il sole, i profumi e i rumori.
E’ come un cinema, un film, ma è adesso… è lo scorrere del presente visto da una posizione inusuale, privilegiata direi : posso osservare e, come sempre, scegliere : dentro o fuori dal gioco della vita?
Dentro, comunque dentro!  🙂
Quindi, anche seduta qui, ammiro la bellezza.
Chi l’ha detto che bisogna per forza essere fattivi, produttivi? Ogni tanto si può star fermi, ascoltare e sentire, guardare e vedere… Lo dice anche Bergonzoni : “Non sempre chi si ferma è perduto. A volte, è soltanto arrivato”!  😉
Le piante sono felici, allegre, cullate dal leggero e piacevole vento, si scrollano di dosso le prime foglie della passata stagione per far spazio a futuri germogli; il sole le carezza, un lieve e caldo massaggio di energia, da far scorta per l’inverno, che poi ci saranno giorni grigi. Mettono addosso gioia, voglia di ondeggiare, di girare a piedi nudi sul pavimento tiepido della terrazza, come un sufi, assorbire tutto quello che si può assorbire.
Certe giornate ti danno un respiro nuovo, una dialisi dei polmoni. Un mix di meraviglia, eccitazione, paura… in parte sana, in parte angosciante : sai che è bene lasciar andare certe cose, ma non è facile… E allora, ancora, una giornata così ti aiuta, ti suggerisce di fare come il bamboo che ho di fronte : ondeggia, scrolla, pulisci, fai spazio, … e poi bevi tutto il sole!  🙂


Lascia un commento

Presenti, da passati e futuri

Buongiorno a tutti!!
Che piacere ritrovarvi! …vedere che anche in questo periodo mi avete seguita e avete lasciato i vostri commenti. Grazie!  🙂
Agosto è stato un mese molto ricco… di amici, di ospiti, di condivisione, di incontri nuovi, di viaggi e spostamenti, di scoperte e progetti…
Datemi il tempo di disfare la valigia, sistemare due cose e riprendere il ritmo… poi vi racconterò e vi renderò partecipi dei giorni passati e di quelli che ci aspettano!  😉
Buona giornata!!  🙂


Lascia un commento

Un libro per il presente

Si intitola “Parole per il futuro” ed è un piccolo manuale/vocabolario che può essere utilissimo, ora, per chiunque (cosa che mi piace molto).
Federico Pedrocchi ci guida alla scoperta, conoscenza e comprensione di alcuni termini attualmente in uso ed altri che se non lo sono già lo saranno presto. Si tratta di 20 concetti analizzati sotto diversi aspetti : etimologico,  teorico, pratico, logico, “illogico”; valutandone aspetti svariati, storia passata presente e futura, paradossi.
Lettura molto interessante, ben scritto, adatto a tutti. Nel leggerlo ho pensato che potrebbe essere pure una piacevole idea regalo… anche per figli adolescenti che si trovano e si troveranno a stretto contatto con queste realtà. Magari anche per una lettura condivisa in famiglia..  😉

Federico Pedrocchi
“Parole per il futuro”
Edizioni Ambiente

a