cucublog

curiosità & cultura


4 commenti

Ricci al vento

..sono quelli che ho in comune con Serena: riccia io, riccia lei.
Forse per questo, dalla prima volta che ci siamo viste è stata simpatia e feeling  🙂
Sta di fatto che la Sere è momentaneamente trasferita all’estero, in Germania, a Monaco e la mia trasferta mi permetterà sabato di incontrare anche lei! Happy!!  🙂
Definire Serena… è allo stesso tempo facile e complesso. La guardi e percepisci subito: è proprio una tipa in gamba! solare, simpatica, dinamica, curiosa, a volte buffa, intelligente. E’ una persona limpida, schietta, diretta, propositiva, fattiva, capace.
Si è trasferita per uno stage e ora lo stage è finito e cerca impiego… Chi non la assume secondo me è pazzo! perde un tesoro, un’occasione, un’opportunità di scorprire un soggetto molto interessante, sotto l’aspetto umano e professionale.
Ma io non sono l’agenzia di collocamento e ognuno deve fare la sua strada…
Quello che vi voglio dire ancora di lei, è che tra un colloquio e l’altro, ha deciso di realizzare un progetto che aveva in serbo da un po’ e proprio in questi giorni l’ha ottimizzato.
Quindi, con immenso piacere vi presento e do il mio più sincero e caro benvenuto a “Serebell”, il blog della Sere  😉

http://www.serebell.com/

..scorpite voi di cosa si tratta e seguitela!
Buona giornata!


Lascia un commento

Etimologia #13 : PERSEVERANZA

Questa parola ultimamente mi… accompagna.
Ho quindi deciso di approfondirne la conoscenza.
Derivante dal latino perseverantia : per-severus, ossia a lungo-rigoroso.
Significa avere costanza e fermezza nel perseguire i propri scopi, mantenere fede ai propositi e alle scelte fatte, conseguire (il bene) senza soccombere ad eventuali ostacoli di qualsiasi natura o allo sconforto.
La perseveranza è quindi una limpida presa di coscienza sui propri pensieri, intenti ed azioni. Non si tratta di arrivismo, di una smania ignorante ed ingorda, bensì della chiarezza e certezza di quel che si vuole, di dove si desidera dirigere il proprio cammino, per percorrerlo nel migliore dei modi ed arrivare al traguardo.
E’ importante allora non essere troppo indulgenti, non accontentarsi o lasciar correre più del necessario, altrimenti l’obiettivo sarà ottenuto “più o meno”, non completamente.

Bene… e quindi?
E’ bene avere un progetto, di vita, del periodo, del giorno, riguardante una specifica cosa o una persona.
Penso che nella vita sia importante avere dei punti fermi, a questo credo sia riferita la perseveranza. Avere uno o più linee guida, obbiettivi fermi, per i quali perseverare appunto, ed entro i quali però, concedersi anche degli spazi e dei tempi “sciolti”. E anche per questi serve perseveranza, coscienza, chiarezza…  😉
Una nota citazione dice:

“La perseveranza è, rispetto al coraggio, ciò che è la ruota rispetto alla leva; il perpetuo rinnovarsi del punto di appoggio”.
Victor Hugo, (I lavoratori del mare)

Quindi è un fulcro, un perno attorno al quale ruota il resto. Ottima immagine direi.
La visualizzo, penso alle ruote di una bicicletta, al loro moto, alle loro componenti.
La gomma si buca, i raggi si rompono, a volte cade anche la catena… ma tutto si sistema e si riparte.
Perseverare. Poi può capitare di cambiare progetto, di sentire la necessità di farlo, perché non è più nostro, perché strada facendo è mutato l’obiettivo. Niente di male. Anzi. Ma essere presenti a sè stessi! Ecco cos’è. In tutto quello che facciamo, pensiamo, spesso siamo assenti, distratti, sfuocati. E’ bene esserci.
Un respiro per ogni pedalata ed occhi puntati sul traguardo, senza dimenticarsi e perdersi la meraviglia di quel che ci circonda, di quello che succede, degli altri.

P.S. : ora, pubblicando questo post ed andando a vedere a quale numero di etimologia eravamo rimasti, mi accorgo che questo è il 13. Mi piace la numerologia e allora: 1+3=4. Quattro è “l’equilibrio interiore”, personale. E come si ottiene se non perseverando?  😉

 


Lascia un commento

Le luci in città. La città in luce.

Leggo di un interessante iniziativa e ve la riporto :

http://www.archinfo.it/riprendi-ti-la-citta-riprendi-la-luce/0,1254,53_ART_9643,00.html

La luce è un elemento/tema molto affascinante. Luci e ombre. Giochi soffusi o abbaglianti; bianchi, colorati, neri; messe in evidenza o creazione di nascondigli; manifestazione e mutazione; …
Se qualcuno fosse interessato a partecipare, qui il regolamento :

Regolamento Concorso Video Aidi def02

Auguri per un 2014 luminoso!  😉

 


1 Commento

Due passi sulla Luna

Avete mai sognato di sbarcare sulla Luna? Di fare una paseggiata in un “mare di latte”?
Oggi potete! Ma affrettattevi, perchè potrebbe essere oscurata in qualsiasi momento…
Ai Weiwei è un artista, designer, architetto ed attivista di cinese.

http://aiweiwei.com/

Dopo aver studiato, viaggiato, lavorato in giro nel mondo, è rientrato in patria per motivi familiari.
Iniziando unitamente a tutte le altre attività, ad occuparsi di diritti umani, con particolare riferimento alla propria nazione, è stato arrestato ed esiliato nel suo stesso paese.
Purtroppo sappiamo che questa è una “brutta abitudine” del governo cinese, zittire, nascondere, denigrare le persone che manifestano la loro opinione, contraria o comunque differente da quella decisa ed imposta dallo stato.
Ma Weiwei ha trovato il modo di farsi sentire, di comunicare, quanto meno momentaneamente. Già, perchè il suo progetto potrebbe essere oscurato in ogni istante.
E allora veloci! Seguite il link, non perdetevi l’opportunità unica che Weiwei ci offre!  😉

http://www.moonmoonmoonmoon.com/#sphere

Andate al sito, iscrivetevi e lasciate il vostro segno sulla Luna!
Ci vuole forse un po’ di pazienza, perchè la grafica è complessa e impiega un po’ di tempo a caricare, ma l’idea è bellissima, simpatica, curiosa, sanamente provocatoria, sognante…
Io ho fatto due passi sulla Luna e ho “piantato la mia bandierina”!  🙂
Buon allunaggio!  😉