cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Ad ovest

C’è una lingua di sabbia ad ovest.
E’ lì che torno.
Lì mi sono ammalata agli occhi degli altri.
Lì con i miei sono guarita.
E ogni volta scelgo.
Ma già il ritono è la scelta.
Ogni volta la ritrovo.
Ogni volta trovo qualcosa di diverso, forse nuovo.
Se anche non in acqua, lì attivo le mie branchie.
Se anche non in cielo, lì apro le mie ali.

IMG_1331

 


Lascia un commento

Prospettive (e) variabili

Abbiamo parlato già delle diverse prospettive, dei differenti punti di vista, delle svariate possibilità secondo cui guardare/considerare qualsiasi cosa.
Ecco un articolo su Internazionale molto interessante sul tema, che vi suggerisco di leggere, links citati compresi (sono uno meglio dell’altro!).
Si conferma ancora una volta quel già menzionato detto degli aborigeni australiani secondo il quale in ogni circostanza ci sono almeno 7 opportunità di analizzare la cosa: “…il nord, il sud, l’est, l’ovest, il cielo, la terra e quel che sta nel mezzo”  😉  (Marlo Morgan).

Grazie a Chiara che me l’ha segnalato  🙂


Lascia un commento

Il cielo, la terra e quel che sta nel mezzo

Relatività.
E non intendo quella di Einstein. Che poi prima di lui ci hanno pensato Platone, Aristotele, Galileo, Newton, …solo per citare alcuni che son giusto passati di lì, per caso.
O forse intendo anche quella… il concetto alla fine c’è: “due (o più) osservatori che comunicano tra di loro in merito ad un medesimo oggetto mobile, determinando due differenti posizioni”… hanno due diversi punti di vista.
Tutto nella vita è relativo. Soggettivo ed altro allo stesso tempo.
E allora mi ricordo di quella frase, di quel detto aborigeno australiano, che cerco di tenere a mente spesso e ogni volta mi da la certezza che niente è certo. E sto meglio, so che va bene così :

“… ciascuno ha il diritto di comunicare le proprie impressioni e le proprie idee e abbiamo imparato dalla natura che un albero battuto dal vento non si spezza perché si piega e, quanto più alto diventa, tanto più è capace di piegarsi.
Quando due di noi sono in disaccordo, abbandonano la posizione da cui parlano.
Devi sapere che le posizioni sono sette: il nord, il sud, l’est, l’ovest, il cielo, la terra e quel che sta nel mezzo”.

Sette… Nel mezzo, tra terra e cielo…

 

Marlo Morgan
“Il cielo, la terra e quel che sta nel mezzo”
Ed. Sonzogno