cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Etimologia #3 : CULTURA

Sul mio vocabolario (storico oramai, “Dizionario Le Monnier” del 1979, passato di mano a cugini vari nel corso degli anni di studi e poi giunto a me…) alla voce cultura c’è una definizione che mi piace: “sintesi armonica delle cognizioni di una persona, con la sua sensibilità e le sue esperienze”. Sintesi armonica, di sapere, di sentire, di vivere.
L’origine del vocabolo è latina, deriva dal verbo “colere”, ossia coltivare; sé stessi in questo caso.
Cultura è infatti molte cose, tutto ciò che si apprende, di cui si è curiosi e su cui si indaga, le sensazioni ed emozioni che ci muovono a scoprire cose nuove, le situazioni che ci portano a capire e provare nel quotidiano aspetti fino ad allora ignoti. Cultura è quello che ci viene trasmesso, tramandato e quello che scegliamo di sapere e poi magari di comprendere, che è qualcosa di più di sapere: è avere capito, accettare la natura delle cose ed eventualmente condividerla …com-prenderla, appunto, farne consapevolezza.
La cultura è un bagaglio, infatti si dice “bagaglio culturale”, intendendo la conoscenza tipica di ciascuno, quello che “ti porti dietro” dentro, nella testa, nel cuore, nelle mani anche, perché riguarda pure la pratica delle cose.
Mi viene in mente la borsa di Mary Poppins, la ricordate? Quel borsone di stoffa (tipica stoffa pesante da tende in british style) che era magicamente senza fondo, era possibile continuare ad estrarre qualsiasi cosa. Ecco, non c’è fine alla cultura, anche perché una volta acquisita, è sempre e comunque passibile di variazioni, di ampliamenti, di confronti, di ritrattazioni.
Non ha fine. Per fortuna! Altrimenti tutta la nostra curiosità come la soddisfiamo?  😉

 


Lascia un commento

Etimologia #2 : CURIOSITA’

Si dice che la curiosità è sintomo di intelligenza. Riguarda infatti il desiderio di conoscenza, di informazioni, il soddisfacimento dei propri interessi, dei dubbi. La sua origine, non a caso, così come per “cultura” (alla quale è strettamente correlata!), deriva dal latino “cura”, avere cura di sapere. Più che un comportamento, essendo caratterizzata dall’emozione, credo sia più corretto definirla un’attitudine, un atteggiamento, addirittura un istinto, che può essere diverso da persona a persona, in base alla situazione, all’oggetto, alla possibilità di soddisfarla.
Tant’è che la curiosità, destando molta curiosità, è costantemente sottoposta all’analisi di specialisti e studiosi dei comportamenti e della psiche… che tentano di soddisfarla  😉

Alcuni aforismi/citazioni interessanti in merito :

“L’arte di insegnare consiste tutta e soltanto nell’arte di destare la naturale curiosità delle giovani menti, con l’intento di soddisfarla in seguito. Per digerire il sapere, bisogna averlo divorato con appetito”. Anatole France

“La curiosità è una delle forme del coraggio femminile”. Victor Hugo

“Questo è il mio consiglio ai giovani: avere curiosità”. Ezra Pound

“Credo che alla nascita di un bambino, se una madre può chiedere a una fata di conferirgli un dono, il dono più utile dovrebbe essere la curiosità”. Eleanor Roosevelt

“La curiosità intellettuale disinteressata è linfa e sangue della vera civiltà”. George Maculay

“Colui che cerca con curiosità scopre che questo di per sé è una meraviglia”. Maurits Escher

“Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso”. Albert Einstein

“Siate affamati. Siate folli”. Steve Jobs