cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

A volte…


“A volte vedo il mondo

con gli occhi di qualcun altro.
Scopro nuove prospettive,
origini ed evoluzioni nascoste.
Poi ritornata nei miei occhi
porto con me quel che ho guardato
e vedo ciò che prima non coglievo
e la luce cade dove era ombra”

SZ

da “Pensieri frattali”


1 Commento

…evoluzione?

Mah… Certo son simpatiche, talvolta utili a rafforzare il senso di quel che si dice/scrive, ma di questo passo, a volte penso, dove finiremo?
Ma lo sapete che in alcune scuole primarie non insegnano nemmeno più a scrivere in corsivo perchè il computer scrive solo stampatello maiuscolo e minuscolo e quindi non serve più?? Dicono…

(Le ultime due faccine qui sotto esprimono bene lo stupore e lo sconforto…)

10731180_812153502167400_8721266905817693124_n


Lascia un commento

L’Attesa…

Si, con la maiuscola, perchè è stata trepidante, curiosa, emozionante!
Ma ora sta per finire…
Oggi vado in stamperia a ritirare la mia (prima) opera!!  🙂
Di cosa si tratta?
Ve lo dico nei prossimi giorni!  😛

Un indizio?
…ci siamo dentro tutti!  😉

 


Lascia un commento

La Giara

Popolo di scrittori, udite udite!!  😉
La RAI propone un concorso letterario: La Giara.
C’è tempo ancora fino a fine anno. Potete scaricare bando e modulo di iscrizione qui.
Se qualcuno partecipa, potrebbe poi raccontarci come va…  😉
Buona scrittura!

 


Lascia un commento

Largo ai giovani

…non che io non mi senta tale, capiamoci!  😉
Ma l’anagrafe, purtroppo, mi esclude da questa bella opportunità offerta da Festivaletteratura.
Se hai tra i 16 e i 22 anni, ami scrivere e vuoi misurarti in un’esperienza di “giornalismo narrativo”, carpe diem!!
Qui trovate informazioni, che saranno aggiornate nei giorni prossimi :

http://www.festivaletteratura.it/news.php?azione=dettaglio&id=1808

Divulgate gente, divulgate!  🙂


Lascia un commento

Un foglio bianco

Ti metti davanti ad un foglio bianco e….
A volte non succede niente, sul foglio. Ma dentro di te si, comunque qualcosa succede sempre.
Altre volte la penna parte, trascina la mano, in sequenze di lettere involontarie, di grande volontà.
Non importa il nero su bianco, non importa lo stile, la grammatica o la punteggiatura.
E’ un travaso, una dialisi dell’anima.
Riempito il foglio, la mano è più leggera, il corpo pesa di una diversa specificità, la mente è già altrove.
Dove? In spazi nuovi, inesplorati; in luoghi persi, ritrovati; in tempi altri, cercati e capiti.
Su un foglio nuovo, ancora.

 


Lascia un commento

Dallo scatto allo scritto

La fotografia per me è proprio lo scatto, il catturare l’istante che colpisce attraverso gli occhi qualcosa di più profondo, che richiama l’attenzione e il desiderio di trattenere un attimo, un episodio, un’espressione.
La chiamano streetfotography, perchè catturata per strada, passeggiando, senza premeditazione o posa. Armati di macchina fotografica, si esce a caccia di momenti di meraviglia.
Questo weekend si svolge in Corte Torcolo a Cavion Veronese (VR) una mostra interessante :

MostraPoster

A completare l’evento, è stato organizzato un intrigante laboratorio di scrittura :

http://cuoredipenna.com/page16/index.html

Suddiviso in due incontri, descrizione e narrazione : dalle immagini, attraverso le immagini, nelle immagini si troveranno parole per raccontarle, per scoprire cosa nascondono, per dare loro altra vita, oltre.