cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Crepitìo

La porta-finestra è aperta.
Un crepitìo, come di fuoco.
Invece è acqua, gocce.
Quanto si somigliano gli opposti?
Scandisce un ritmo irregolare…

Raccolgo cose, assegno loro un posto.
Così creo il mio.
L’intenzione è sempre temporanea.
Eppure ha radici….

Oggi è l’inizio di un nuovo tempo.

.

 

 


3 commenti

Regali dal tempo

Ci sono parole che scrivi e poi tieni nel cassetto. Perchè non sono pronte ancora, perchè non sei pronta.
Poi d’improvviso, inaspettatamente una sera le ricordi, le cerhi…. e trovi.
Rileggi quelle righe ed è tutto chiaro.
Lo è perchè ora hanno trovato il loro tempo, il senso.
Ti chiariscono passato e presente. Ti inducono al futuro immediato, poco più in là di adesso.
Un senso di gratitudine e comprensione. Una sensazione di meraviglia e consapevolezza.
A quel momento, a questo, alle parole. A te.
E’ valsa l’attesa…

“Sputo parole che incendiano l’aria.
Corto circuiti volanti.
Dove arriveranno nel vento, a chi?
Ti arriveranno anche se non vorrai ascoltare.
Vomito emozioni oramai incontenibili.
Concimano nuovi terreni.
Attendono nuvole
che porto da un futuro selvatico,
dove avevo imparato tutto.
Farò piovere tanto,
per rabbia, ma soprattutto per amore.”

 

 


Lascia un commento

Loop

…ma non è una musica: è nella testa.

Gira, gira, gira, …. Quando per diverso tempo hai ritmi serrati, intensi, complessi e poi arriva il momento in cui ti fermi, ti sospendi in attesa. E ti senti strana perché eri così dentro il ritmo precedente, che questo nuovo non ti pare tuo. 

Attesa. Attesa che altro si muova, si manifesti, che evolvano i semi che hai piantato. Attesa per vedere esiti, reazioni, stabilizzazioni. Attesa per capire, per ascoltare, per far depositare. Attesa…

E intanto cerchi di vestirti di quest’altro ritmo. È come un paio di jeans finita l’estate, durante la quale hai indossato pantaloni più leggeri, pantaloncini, vestiti, costume, …niente. Inizialmente sono rigidi e strettini, un po’ ansiogeni. 

Attesa. Jeans. Quaderno, matite, penne. Macchina fotografica. Libri. Occhi, cuore, pancia e testa. 

Ok, posso riempire questo tempo, sarò il mio loop.


Lascia un commento

Passaggio

Una casa semivuota mi ospita ancora questa notte.
Una casa semipiena mi attende ormai in questi prossimi giorni.
E’ un passaggio. Uno grande stavolta.
Sarebbe certo successo, ma non pensavo così.
D’altra parte, tante cose prima d’ora non le pensavo così, o nemmeno le pensavo.

Niente è certo.
Solo quello che ho tra le mani: sogni, desideri, ricordi, …
Stringo e libero, allo stesso tempo: passato, presente, futuro.
Tutto può essere e il tempo non esiste.
Non esistono limiti, divieti, giudizi.

La libertà è quella che ti costruisci,
quella che ti concedi,
quella che scopri d’improvviso,
come qualcosa che trovi per caso
e qualcuno ha voluto conservare.

 


Lascia un commento

L’anello

Ho un anello con scritto Aìon .
È un regalo, è un multi ricordo, è un monito, un invito, è un piccolo significativo peso e una possibilità.
Aìon è un tempo, un istante e l’infinito insieme, è ora e sempre, è qui e ovunque, è lo spiraglio tra due attimi.
È allo stesso tempo. La mano che guida l’aquilone, il filo, e l’aquilone stesso.
Ci alterniamo in volo.
Lo porto quando ho bisogno di stare qui, di ancorarmi.
Ma a volte partiamo insieme.


Lascia un commento

Flash

Lo chiamiamo futuro, 

ma potrebbe non essere dopo.


1 Commento

Sensazioni

Mattina ovattata.
Un’inatteso grigio, un’inaspettata foschia.
Ti fanno cambiare i piani per la giornata.
Cambiano il tempo, il ritmo.
Ti estraneano da tutto, da tutti.
Ti regalano nuove opportunità, un tempo tuo, scandito da niente.
È quel che ci voleva.
Una calda abbondante tazza di caffè e un libro.
Vi lascio la giornata. Io sto qui, in altro.