cucublog

curiosità & cultura


Lascia un commento

Dal tetto

E mi tufferei nel cielo

verrei a pescarti

prezioso

la prima stella tra i capelli

vestita leggera di tramonto.

Profumo di abbraccio.


Lascia un commento

01/2017

Adoranti
Emergono
Velate e prepotenti
Forti di leggerezza
Austere ancheggiano
Accennano svelamenti
Insinuano
Ingravidano e partoriscono
Dolcemente squarciano
Penetrano
Sussurrano e infieriscono
Sfidano e iniziano
Indipendenti dal vento
seguono un movimento
Quasi accarezzano
Poi tagliano
Deridono
Plasmano
Si plasmano
Non perdono
Sentono?

 


Lascia un commento

Sogno…più di noi

“E hai schiuso le labbra
per sussurrarmi all’orecchio
in un tramonto che non chiude nulla
ma riscalda nuovi orizzonti.
Ne è uscito un suono tiepido
avvolgente come un abbraccio
morbido e forte
più di noi.”

IMG_6433


Lascia un commento

Oltre la linea

E guardi un po’ più in là, 

poi fai un passo oltre la linea. 

Quello che hai davanti è nuovo.

Quello che hai dietro è nuovo ancora.


3 commenti

Vedere altro

Scoprire che alcune cose hanno completamente un’altra faccia. 

E che se alcune sono un po’ stanche e affaticate, altre sono fresche e inaspettatamente energiche.

Così ti porti a casa un gran sorriso e te lo custodisci dentro.

#bicchieremezzopieno  🙂  …ma la bottiglia come la penserà?  😀


2 commenti

Al sangue

Ne ho divorato un altro. È proprio il caso di dirlo…bello al sangue!  😀
Confermo tutto quanto già detto.
Interessante, molto! Utile per scoprire alcune verità, visioni, un paio di personaggi curiosi e affascinanti.
Inoltre lo consiglio se qualcuno avesse in programma un viaggio oltre oceano, a NY : alcune dritte niente male per delle tappe gastronomiche da le mille e una notte!  😉

No tranquilli, oggi ve lo risparmio, non vi ricorderò che lo adoro (!!!)  😀


Lascia un commento

Autismo

Non è solo tutto o bianco o nero.

Non c’è un’unica visione.

Non c’è una sola verità.

Quindi ascoltateli!

Grazie Rosie!!!  🙂

http://www.spazioasperger.it/index.php?q=caratteristiche-dell-asperger&f=329-lacuteautismo-mi-ha-resa-libera-di-essere-me-stessa